Empty Avatar
יום שבת 17 אפריל 2021
Harem Club

Questo è per me, un racconto particolare, perché a mio avviso rappresenta l'essenza dello scambismo.

Un sabato sera di novembre qualche anno fa, complice anche il clima, sono andato in un Club appena fuori Milano vicino alla tangenziale. L'Harem di Cologno Monzese, dove qualche anno fa c'erano gli studi di Mediaset. Il locale faceva orario continuato ed era dotato di una spa naturista con piscina-idromassaggio, sauna e bagno turco.

Non mancavano stanze di diverso genere fra cui una zona coppie e attrezzature sadomaso.

Arrivo nel tardo pomeriggio e dopo essermi spogliato in un luogo dedicato, mi dirigo verso la piscina. Mentre ero in ammollo mi accorgo che una signora, bella come una sirena, mi stava venendo addosso. La signora era completamente nuda e aveva i capelli lunghi neri, occhi marroni, alta e snella. La signora che chiamerò "Lucia" si scusa e scambiamo qualche battuta.

Dopo un po', mi rivesto e faccio un giro di perlustrazione. Anche se ero stato diverse volte l'arredamento era cambiato come la dispozione del centro benessere che sostituisce il precedente.

Ad un certo punto rivedo la signora di prima nuda in compagnia di suo marito e un altro signore, Giovanni. Mi avvicino a loro e camminiamo insieme per il locale. Ad un certo punto la signora mi congeda augurandomi buona serata e continuo a visitare il Club.

Faccio ancora qualche giro per il locale per vedere se riesco a trovare una situazione interessante e ad certo punto vengo chiamato da Giovanni che era in compagnia di sua moglie che chiamerò Iris, parlo un po' con loro e ci salutiamo.

Più tardi ritorno negli spogliatoi per prendere qualcosa nel mio armadietto e ritrovo Iris davanti allo specchio che si stava preparando per la serata. A questo punto Giovanni mi dice di fare compagnia a Iris. Visto che ero solo, Iris mi ha invitato al tavolo con loro per la cena. C'erano anche Lucia e suo marito con altre due coppie amiche. Durante la cena abbiamo parlato, riso e scherzato in grande armonia nonostante ci fossimo appena conosciuti. Questa è la magia dello scambismo. Quando nella zona discoteca si aprono le "danze" Lucia è entrata in una gabbia per ballare ed è rimasta in perizoma con corpetto e scarpe col tacco, il tutto rigorosamente nero.

È stata proprio una piacevole serata.

Empty Avatar

questa è quanto mi è successo a me ed alla mia compagna in questo locale a cui ho chiesto spiegazioni con PEC alla quale oltre che in sfregio alla vigente normativa non ho avuto un minimo di quantomeno per educazione risposta:
Testo PEC

É con estremo rammarico che vi scrivo questa mia



Riguardo a quanto successo domenica scorsa ora di cena voglio precisare quanto segue: posso si aver alzato la voce ma vogliate tenere presente



15 giorni prima siamo entrati con lo stesso abbigliamento e abbiamo cenato con lo stesso senza alcun problema
vero è che tale divieto sussiste ma l'immagine stato creato solo il mercoledì antecedente la domenica in causa (perchè non si è dato rilievo su newletter?)
nessuno all'ingresso ha contestato il nostro abbigliamento a dispetto del divieto

MOLTO più grave il fatto che tale divieto preveda il divieto di telefonini in tutta la struttura e nessuno era di personale in reperibilità medico o FA abbiamo semplicemente chiesto agli interessati
abbiamo notato che durante la cena vi erano altre 19 persone con scarpe da ginnastica ma nessuno è stato ripreso soprattutto con l'acredine che è stato usato nei nostri confronti
ciò ci porta a domandarci il perché al quale esigiamo una risposta a questa mia contenete la motivazione e non voglio credere di configurarla come RAZZISMO

è un vero peccato che questa nuova gestione stia rovinando un locale con una buona reputazione tenete presente che ci crediate o meno non sono l'unico a lamentarmi

in mancanza di risposta alla presente provveder� come sancito dal regolamento delle associazioni